RATS

Sigis Vinylism torna con una nuova serie dei suoi famosi “Rats”.
L’artista realizza una nuova produzione esclusiva di una delle sue invenzioni artistiche più riuscite. L’icona pop del Mickey Mouse nostrano si trasforma, sotto la lente interiore dell’artista, in una delle sue interpretazioni più riuscite. Un mix artistico accattivante, una iconografia quasi perfetta. Da una parte un’estetica potente e insieme apparentemente divertita, un caleidoscopico richiamo agli archetipi contemporanei, una giostra di simbologie figurali, il già citato pop, il richiamo a Topolino, il rock e La disco (La disco music di Sigis DJ) e poi il disco stesso, il vinile. Infine, la sua ancora più famosa iconica bocca.
Dall’altra parte, il significato di tutto questo, ciò che è, o dovrebbe essere, visibile all’uomo contemporaneo attraverso i messaggi che Sigis Vinylism comunica con la sua arte. C’è sempre una doppia chiave di lettura nelle opere del Maestro.
C’è tutto, in questi “Rats” e, del resto, Sigis Vinylism è, (is) “Just The Lord of Vinyls” e queste sue opere, forti e belle, come tanta parte della sua produzione, raccontano tanto di noi, di tutti noi, perché – attenzione – queste opere si chiamano Rats e non Mouses. Kiss the Vinil, people.
Federico Caloi